In America Volkswagen diventa Voltswagen. Ma è un pesce d’aprile

E niente, era un pesce d’aprile la storia che la Volkswagen avrebbe cambiato nome in Voltswagen. C’è cascata tutta la stampa e anche la borsa, su cui potrebbero indagare le autorità Usa

La notizia che negli Stati Uniti Volkswagen avrebbe cambiato nome in Voltswagen era uno scherzo. Lo ha ammesso l’azienda nella tarda serata di ieri, dopo che tutta la stampa aveva riportato la notizia e in borsa il prezzo delle azioni Volkswagen era schizzato in alto: +4,7% alla borsa di Francoforte e addirittura +12,5% in America.

Ieri Volkswagen Group of America aveva diffuso con un comunicato ufficiale una notizia che aveva del clamoroso, il rebrand della gamma dei veicoli elettrici in Voltswagen, una sorta di  “dichiarazione pubblica” degli investimenti che l’azienda sta facendo e continuerà a fare nella mobilità elettrica. Oltre al comunicato, era stato cambiato il brand anche su tutti i canali social e sul sito.

La notizia del nuovo nome è stata ripresa da tutta la stampa, prima la CNBC ma anche Associated Press, Usa Today il Washington Post – l’AP aveva anche ricevuto rassicurazioni che non fosse uno scherzo – che adesso sono inferociti per il pesce d’aprile andato a male. Sulla trovata potrebbero anche indagare le autorità finanziarie statunitensi, visto l’impatto che la notizia ha avuto sul prezzo delle azioni. 

“Potremmo cambiare la nostra K con una T, ma non stiamo cambiando l’impegno di questo brand a realizzare veicoli di prima qualità per automobilisti e persone di tutto il mondo” aveva dichiarato nel finto comunicato Scott Keogh, presidente e CEO di Voltswagen of America, rimarcando la missione del brand di costruire auto elettriche accessibili per tutti, non solo per chi se le può permettere, per essere veramente “l’auto del popolo”.

L’azienda ha appena messo in vendita nei concessionari Usa il suv ID.4, 100% elettrico e progettato per far concorrenza ai suv compatti mainstream. L’obiettivo, a livello globale, è vendere 1 milione di auto elettriche entro il 2025 e a lanciare entro il 2029 oltre 70 modelli elettrici.

Mercoledì è arrivato a mezzo social anche un messaggio dell’azienda che sa un po’ di scuse: la cosa buona di tutto questo pasticcio è che almeno le persone hanno parlato un po’ di più di mobilità elettrica.

In America Volkswagen diventa Voltswagen. Ma è un pesce d’aprile ultima modifica: 2021-03-30T18:51:53+02:00 da Redazione

Related posts