Amazon Bedroom_1000x250
Amazon GameRoom_1000x250
Amazon LivingRoom_1000x250
 

Mulino Bianco rinnova il logo con FutureBrand e conferma lo spending pubblicitario: ‘‘Fondamentale dare continuità agli investimenti’’

nuovo logo mulino bianco 2022

Julia Schwoerer, responsabile marketing Mulino Bianco, spiega le novità del marchio. A ottobre al via i nuovi spot di Publicis Italy dedicati a una delle ultime novità di prodotto: le Tigelle

nuovo logo mulino bianco 2022
Il nuovo logo di Mulino Bianco

Rendere la marca ancora più iconica e rilevante in un contesto in forte cambiamento: con questo obiettivo Mulino Bianco ha deciso di rinnovare il logo, nato nel 1975 dalla matita di Gio Rossi e ‘rinfrescato’ l’ultima volta nel 2005.

Il restyling, opera di FutureBrand, conferma gli asset visivi – come la spiga e i fiori – e aggiunge un’ape per testimoniare l’impegno nella salvaguardia della biodiversità.

«Per noi il logo è importante per determinare il rapporto con le persone – ha spiegato Julia Schwoerer, responsabile marketing Mulino Bianco -. Nella nuova versione rafforziamo i nostri valori e in particolare vogliamo porre l’accento sul rapporto con la natura, che diventa un territorio da proteggere».

Tra i principali cambiamenti, colpisce la mancanza del logo Barilla: “Il marchio Mulino Bianco è diventato talmente forte che non ha più bisogno dell’endorsement del brand Barilla” ha detto la manager.

Il nuovo logo ha già debuttato sulle properties digitali del marchio e arriverà nelle prossime settimane anche sulle confezioni dei prodotti.

Ovviamente sarà visibile anche nelle campagne pubblicitarie, a partire dai prossimi spot che andranno on air a ottobre e che saranno dedicati alle Tartelle Cuor di Mela e alle Tigelle, le ultime novità del marchio per la colazione insieme ai biscotti Scacchieri, quest’ultimi già promossi in comunicazione nelle scorse settimane. «Stiamo confermando i nostri livelli di investimento – ha detto Schwoerer -. Pensiamo sia importante dare continuità e inoltre riteniamo che la presenza dei brand sia fondamentale per le persone in momenti difficili come quello attuale».

Il media mix del Mulino Bianco vede la prevalenza del mezzo televisivo, affiancato dal digital sempre in crescita e che ora vale circa il 20% dell’investimento complessivo, e dall’’ooh. Le agenzie partner del brand sono Publicis Italia per la creatività e OMD (centro media di riferimento del gruppo Barilla) per il media planning.

A Milano intanto, il marchio ha inaugurato una mostra fotografica dedicata al tema della sostenibilità attraverso un’esperienza virtuale immersiva per il pubblico. ‘The Exhibeetion, I Fiori del Mulino’, si terrà il 29 e il 30 settembre (dalle 15 alle 19) e il 1°ottobre (dalle 11 alle 19), presso il Meet Digital Culture Center di Milano.

L’esposizione unisce il punto di vista di Mulino Bianco sulla sostenibilità attraverso le foto degli agricoltori che hanno partecipato al contest fotografico, la visione d’autore di Simone Bramante (in arte Brahmino) sui fiori e sulle api e il punto di vista inedito delle api stesse in un’experience immersiva a cura dello studio di multimedia design Karmachina.

Mulino Bianco rinnova il logo con FutureBrand e conferma lo spending pubblicitario: ‘‘Fondamentale dare continuità agli investimenti’’ ultima modifica: 2022-09-30T10:20:47+02:00 da Redazione

Related posts