Eggers kamasutra
 

Il cioccolato Zàini protagonista del nuovo murale di Pao a Milano

L’azienda di cioccolato Zàini ha commissionato un murale a uno dei più noti protagonisti della street art milanese nel quartiere Dergano, proprio dove quasi 100 anni fa è stata aperta la fabbrica

Anche il quartiere Dergano, precisamente via Imbonati all’altezza del civico 59, vanta oggi il suo primo murale realizzato da uno dei più noti protagonisti della street art milanese: Pao (Paolo Bordino), già autore dell’invasione di pinguini che, più di vent’anni fa, ha reso i “panettoni” di cemento una pacifica e gioiosa ribellione al grigiore cittadino.

Il soggetto è un gigantesco blocco di cioccolato appena scartato, con accanto il ritratto di un uomo d’altri tempi, che sintetizza la storia di una fabbrica che vive in quel tratto di strada dal 1926: la fabbrica di cioccolato fondata 13 anni prima da Luigi Zàini, l’uomo con baffi e papillon che appare nel murale, e che oggi è guidata dai suoi nipoti: Luigi e Antonella.

Il cioccolato Zàini protagonista del nuovo murale di Pao

«È dal 1926, quasi cent’anni, che la fabbrica di cioccolato e caramelle fondata da nostro nonno Luigi si trova qui – spiega Antonella Zàini – e mio fratello ed io volevamo dare un segno creativo di gratitudine a questo territorio che ci ospita e dove, da allora, risiedono anche molte famiglie dei nostri operai. Per motivi di viabilità e necessità di maggiore spazio abbiamo poi dovuto spostare la produzione alle porte di Milano, ma qui conserviamo oltre ai nostri uffici e l’outlet aziendale anche la produzione di caramelle. Abbiamo scelto PAO come artista, già autore di molti murales, perché ci piace il suo modo di mettere in dialogo la città e le persone, un modo che sorprende con gentilezza, suscitando sempre un sorriso, smuovendo l’indifferenza».

Il cioccolato Zàini protagonista del nuovo murale di Pao a Milano ultima modifica: 2022-05-26T15:39:27+02:00 da Redazione

Tags:

,

Related posts

Comment