Electrolux e la start-up Karma espandono la loro collaborazione per salvare il cibo dallo spreco

Il Japan Centre Ichiba di Londra è il primo spazio fuori dalla Svezia dove è entrato in funzione uno smart-frigo nato dalla collaborazione tra Electrolux e la start-up Karma per salvare dallo spreco il cibo invenduto.

Utilizzando l’app di Karma, i consumatori possono sbloccare le porte del frigo e prelevare una confezione di sushi che altrimenti resterebbe invenduta.

La collaborazione tra Electrolux e Karma, start-up svedese che salva il cibo invenduto, è nata lo scorso anno, ma adesso si sta espandendo anche in Francia e Uk, dopo gli accordi stretti con 45 negozi alimentari in Svezia per permettere di acquistare facilmente e a prezzi scontati il cibo invenduto.

Il test pilota condotto nel 2018 in 6 supermercati ha visto un incremento medio delle vendite di eccedenze alimentari pari al 30%, tanto che adesso è stato avviato un nuovo esperimento per testare la reazione del pubblico a un frigo istallato nella stazione centrale della metropolitana di Stoccolma: se avrà successo, il progetto ne prevede l’istallazione in altri spazi pubblici in tutta la Svezia. 

“Il nostro obiettivo è rendere il cibo sostenibile come scelta prioritaria entro il 2030 e l’ampliamento della nostra collaborazione con Karma è un passo avanti in questa direzione”, ha dichiarato Tove Chevalley, direttore innovazione digitale di Electrolux. Ristoranti e supermercati possono vendere le eccedenze alimentari attraverso l’app di Karma in modo automatizzato e fluido grazie a un frigo ‘collettivo’, senza avere la necessità di formare personale e risparmiando tempo, ma secondo dati di Karma permette anche di avvicinare nuovi consumatori, ottenenere vendite incrementali e fidelizzare i consumatori già attivi.

Electrolux e la start-up Karma espandono la loro collaborazione per salvare il cibo dallo spreco ultima modifica: 2020-01-21T11:49:59+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment