Il caso Buondì Motta: sui social è boom, soprattutto tra i genitori

Un incremento dei fan e una grande partecipazione dei genitori al dibattito sui social: questi i risultati della nuova campagna pubblicitaria di Buondì Motta (Gruppo Bauli), ideata dall’agenzia Saatchi & Saatchi, e analizzata dalla piattaforma di social media intelligence Talkwalker.

Lo spot è stato al centro di un animato dibattito sui social network, generando altissimi livelli di engagement. Il primo post, condiviso il 28 agosto per il lancio della campagna, se paragonato allo storico recente dei post pubblicati sulla pagina ufficiale Facebook di Buondì Motta, ha infatti registrato un picco nel livello di engagement pari a 17.800 interazioni.

Le condivisioni sono state 4.400, 7.500 i like e 5.900 i commenti. I più attivi sono stati i genitori: 5.000 utenti unici di età compresa tra i 25 e i 34 anni.
Anche il secondo episodio della campagna, con protagonista il papà, ha registrato un volume di interazioni molto alto, arrivando perfino a superare il post del 28 agosto, con un livello di engagement pari a 18.300 interazioni, 6.700 condivisioni, 7.200 like e 4.400 commenti. Inoltre, tra il primo e il secondo post, pubblicato il 4 settembre, la fan base ha visto una crescita del 10%, passando da 42.700 a 46.800 fan.

Il caso Buondì Motta: sui social è boom, soprattutto tra i genitori

Altro dato che testimonia la grande risonanza della campagna, infatti, è stata la crescita esponenziale della fan base di Buondì Motta: se al 28 agosto si registravano oltre 42.000 fan, al 6 settembre la community supera i 51.000, con un incremento percentuale del 21% in una sola settimana.

Ampliando lo sguardo su tutti i canali e concentrando l’attenzione sugli ultimi 7 giorni, la target audience che ha maggiormente interagito sul tema è rappresentata da coloro che sul social hanno dichiarato di essere genitori, e che hanno un’età compresa tra i 25 e i 34 anni (5.000 utenti unici).

 

Negli ultimi 7 giorni il brand è stato menzionato oltre 19.800 volte nelle conversazioni degli utenti.

Il caso Buondì Motta: sui social è boom, soprattutto tra i genitori ultima modifica: 2017-09-07T11:59:19+02:00 da editorbrand01

Related posts

Comment