Corona ricicla la paglia d’orzo e ci fa il nuovo packaging da sei bottiglie

Novità nel mondo dell’economia circolare con l’ultimo lancio della birra Corona. Si tratta di un nuovo packaging di carta per i fardelli da 6 bottiglie realizzato riciclando gli steli dell’orzo, scartati dall’industria agro-alimentare.

Grazie a un nuovo processo di lavorazione, in grado di far fronte alla sua relativa fragilità, l’involucro unisce la paglia d’orzo con fibra di legno riciclata e secondo l’azienda è resistente tanto quanto l’alternativa in plastica. In questo modo si risparmia il 90% di acqua al tradizionale processo di lavorazione del legno vergine, insieme a meno energia e meno sostanze chimiche aggressive.

Il nuovo packaging è stato appena lanciato con le prime 10.000 confezioni da sei in Colombia, seguirà l’Argentina più avanti nel 2021 ma l’intenzione di Corona è di scalare la nuova soluzione a livello globale. Se il pilot andrà bene,  AB InBev adotterà la soluzione anche per gli altri brand moltiplicando il potenziale nell’intero settore beverage e gli effetti positivi sull’ambiente.

Felipe Ambra, Global Vice President of Marketing, Corona, commenta “Come brand siamo profondamente connessi con la natura e apprezziamo tutto ciò che ha da offrire, quindi vogliamo continuare a fare la nostra parte per proteggerla. Partendo dal nostro packaging, abbiamo valutato dove potevamo apportare modifiche all’interno della nostra supply chain per fare davvero la differenza”.

Keenan Thompson, Director of Packaging Innovation di AB InBev, aggiunge “Siamo entusiasti di lanciare finalmente questa innovazione nel packaging che abbiamo sviluppato negli ultimi tre anni. In AB InBev sviluppiamo soluzioni scalabili. Non solo stiamo offrendo un’opportunità agli agricoltori, ma stiamo anche offrendo una soluzione più consapevole ai consumatori”.

Corona ricicla la paglia d’orzo e ci fa il nuovo packaging da sei bottiglie ultima modifica: 2021-03-23T10:18:04+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment