Barilla sostiene la creatività dei giovani artisti sul tema della pasta insieme a Naba e a Y&R

400 studenti sono invitati a interpretare il valore della pasta con il linguaggio delle performing arts

Barilla, in collaborazione con NABA, la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, e Young&Rubicam, lancia il progetto “Dove c’è pasta c’è…”, con l’obiettivo di sostenere e stimolare la creatività dei giovani artisti sul tema della pasta: 400 studenti del Dipartimento di Arti Visive, Performative e Multimediali NABA, diretto da Marco Scotini, sono invitati a interpretare il valore della pasta con il linguaggio delle performing arts, un’espressione artistica innovativa capace di creare un’interazione diretta con il pubblico attraverso la sintesi di diverse forme d’arte visiva (danza, recitazione, scenografia, allestimento video) in un unico spettacolo. Gli studenti possono iscriversi fino a lunedì 4 febbraio 2013.

Da febbraio ad aprile gli studenti lavoreranno in gruppi multidisciplinari formati da 4 persone, ognuno con competenze artistiche diverse: una giuria formata dal regista Bob Wilson più gli esperti di NABA e rappresentanti di Barilla e Y&R selezionerà gli elaborati di sei gruppi finalisti nel mese di maggio.

L’obiettivo del progetto è perlustrare nuove strade creative per rappresentare la pasta con il suo valore simbolico e identitario e come veicolo di emozioni. A giugno, i 6 gruppi di artisti finalisti metteranno in scena le loro performance durante una serata che animerà il Campus. Il gruppo vincitore sarà premiato con una residenza formativa di due settimane in una capitale europea.

Barilla sostiene la creatività dei giovani artisti sul tema della pasta insieme a Naba e a Y&R ultima modifica: 2013-01-17T12:00:17+01:00 da editorbrand01

Related posts

Comment