La campagna pro-diversity di Nando’s #Rightmyname usa come insight le rigidità dei correttori automatici

Nando’s ha trovato che i correttori automatici dei programmi di videoscrittura si ostinano a considerare errori moltissimi nomi propri di persona

Gentile lettore,
questo articolo è in un'area riservata ai soli abbonati al quotidiano Brand News.

Se sei abbonato puoi accedere con la tua login e password, oppure puoi richiedere informazioni sull'abbonamento e un periodo di prova promozionale scrivendo ad admin@brand-news.it o telefonando allo 393 9367226

La campagna pro-diversity di Nando’s #Rightmyname usa come insight le rigidità dei correttori automatici ultima modifica: 2018-02-13T11:41:35+00:00 da editorbrand01

Related posts

Comment